top of page

MARCIANISE NEL SETTECENTO. IL NUOVO LIBRO DI SALVATORE DELLI PAOLI. RECENSIONE DI GIANNI DI DIO

Calarsi nella lettura del libro è come sentirsi guidati da una mano che ci accompagna in quella passeggiata, indietro nel tempo, che tutti sogniamo quando entriamo in una delle chiese della città, o quando giriamo per le campagne ancora verdeggianti, bagnate da un sofferente fiume Clanio.

Il Settecento è stato il secolo in cui la potenza di una città esemplare e ricca come Marcianise trova il suo culmine più alto, soprattutto nel campo dell'arte e dell'architettura, per poi intraprendere pian piano quel declino comune a tutta Terra di Lavoro.

A dare maggiore spinta alla gloria di questa città è stata la presenza della Casa Santa dell'Annunziata, che ha dominato ed orientato per alcuni secoli non solo la vita religiosa ma anche quella civile e sociale. Una presenza così forte e potente che inevitabilmente favorì la nascita di numerose Cappelle, Confraternite e istituzioni pie laicali le quali hanno prodotto nel tempo un ammasso di documenti che oggi costituiscono buona parte della nostra storia.

Ma questo non ha fermato la tenacia, direi soprattutto la passione, dello storico Salvatore Delli Paoli, che con un lavoro intelligente, paziente e laborioso, è riuscito a mettere ordine, non solo tra quei documenti, ma soprattutto in alcuni aspetti della storia di Marcianise, facendo emergere da montagne di carte umide e impolverate, stipate in archivi quasi dimenticati, nomi, fatti e luoghi da tempo caduti nell'oblio; notizie che vanno a colmare molti vuoti del racconto storico della nostra terra.

Già con i suoi precedenti volumi, "Il potere della miseria" (1998) e "La Chiesa della Santissima Annunziata di Marcianise nel Settecento" (2020), Delli Paoli aprì un'ampia strada per nuove e interessanti ricerche che non potevano essere lasciate in sospeso, e adesso con il suo nuovo libro "Carità, religione e potere a Marcianise nel Settecento" mette un primo sigillo a quello che è stato uno dei suoi lavori più laboriosi e articolati.

Già con i suoi precedenti volumi, "Il potere della miseria" (1998) e "La Chiesa della Santissima Annunziata di Marcianise nel Settecento" (2020), Delli Paoli aprì un'ampia strada per nuove e interessanti ricerche che non potevano essere lasciate in sospeso, e adesso con il suo nuovo libro "Carità, religione e potere a Marcianise nel Settecento" mette un primo sigillo a quello che è stato uno dei suoi lavori più laboriosi e articolati.

Cinque ricchi capitoli corredati di abbondanti ed esplicative note illustrative, che, pur articolandosi intorno alla Casa Santa dell'Annunziata di Marcianise, spaziano in episodi che abbracciano la vita del settecento in quelle numerose località che oggi fanno parte del territorio di questa città.

Episodi che lasciano facilmente immaginare al lettore i modi, le abitudini, le usanze di una popolazione che ci ha preceduto nei secoli passati e che ci ha lasciato in custodia beni mobili e immobili di valore inestimabile, con l'indubbia consapevolezza che li avremmo protetti e curanti ancor più di quanto è stato fatto da loro con amore e rispetto.

I documenti scritti di proprio pugno dai nostri antenati e abilmente trascritti nel testo di Salvatore Delli Paoli ci danno un'idea di quanto i nostri avi ci tenevano a custodire e tramandare una città bella, ricca e in ordine, e di quanto si sono prodigati per coprirla di gloria.

Calarsi nella lettura del libro è come sentirsi guidati da una mano che ci accompagna in quella passeggiata, indietro nel tempo, che tutti sogniamo quando entriamo in una delle chiese della città, o quando giriamo per le campagne ancora verdeggianti, bagnate da un sofferente fiume Clanio.

Tra quelle pagine riecheggiano le voci dei contadini al lavoro nei campi, degli artigiani immersi nelle loro arti o dei governatori e amministratori alle prese con le gestioni finanziarie. Una lettura che ci farà guardare e ammirare ogni angolo di strada e ogni monumento con uno spirito nuovo e consapevole; che ci farà sentire la forte religiosità radicata nel cuore di una città potente e caritatevole.

Una fonte inesauribile di documenti ancora aperti a nuove ricerche, e di opere d'arte che danno l'idea della grandezza di un territorio ricco di cultura che ancora oggi conserva un patrimonio artistico, storico e culturale di straordinario valore.

Gianni Di Dio

da "Marcianise Digest", aprile 2024, pagina 4.


Il volume di Salvatore Delli Paoli, CARITA', RELIGIONE E POTERE A MARCIANISE NEL SETTECENTO. CASA SANTA DELL'ANNUNZIATA, MONTE DI MISERICORDIA, CAPPELLE, CONFRATERNITE E FABBRICHE è disponibile presso la libreria Gionti via Grillo Marcianise e presso l'edicola Mezzacapo-Laurenza, viale della Vittoria Marcianise.


247 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


bottom of page